Cosa sono i pneumatici M+S

Cosa sono i pneumatici M+S? Sono quelli considerati dalla normativa come invernali, anche se non sempre si rivelano efficienti: scopriamo per quali motivi

Pneumatici m+s, cosa sono?

I pneumatici M+S sono quelli legalmente riconosciuti come invernali. Per il Codice della strada, infatti, le gomme per la stagione fredda devono essere contrassegnate dalla marcatura M+S, abbreviazione della dicitura inglese Mud+Snow, cioè fango e neve. Per poter essere adoperati durante i mesi invernali – dal 15 novembre al 15 aprile secondo la nostra normativa – le coperture devono riportare sul fianco tale sigla, che però non compare solo sui pneumatici invernali ma anche sugli all season, ed è indispensabile che sia così affinché si possano utilizzare queste gomme durante tutto l’anno. I test però hanno evidenziato che non sempre i prodotti con la sola marcatura M+S si rivelano efficienti nelle condizioni invernali: scopriamo per quali ragioni.

M+S: una marcatura con evidenti limiti

I limiti più evidenti della sigla M+S sono due: il primo è che si tratta sostanzialmente di un’autocertificazione, ovvero sono i costruttori di pneumatici stessi ad apporre la sigla sul fianco poiché per poter dotare i prodotti di questa marcatura è sufficiente che le gomme rispettino determinati requisiti che riguardano la progettazione e la costruzione, senza poi alcuna verifica sul campo – in strada e in pista – dell’efficienza e del rendimento. Non ci sono dunque prove specifiche che attestino l’effettivo comportamento dei pneumatici nelle condizioni invernali. Il secondo limite è dettato dall’anacronismo: la sigla M+S fu introdotta negli anni ’60 per contraddistinguere i pneumatici da usare sul bagnato, dunque i requisiti richiesti sono cristallizzati a circa 60 anni fa. Nel frattempo la tecnologia ha fatto passi da gigante e gomme con quei requisiti sono da considerare ormai superate, per questo capita che le gomme M+S si rivelino inefficienti su ghiaccio e neve.

I pneumatici “realmente” invernali

Ecco perché sono considerati altri i pneumatici “realmente” invernali, ovvero quelli contraddistinti dalla presenza del fiocco di neve stilizzato, che va ad affiancarsi alla sigla M+S, unica riconosciuta dalla normativa e perciò obbligatoria (anche se ormai insufficiente e per certi versi imprecisa). Il fiocco di neve – la cui sigla è 3PMSF, acronimo di 3 Peaks Mountain SnowFlake – è stato introdotto a partire dagli anni Duemila, voluto dai produttori di pneumatici nordamericani in cerca di un simbolo in grado di identificare immediatamente le gomme progettate per far fronte alla neve e al ghiaccio. Abbastanza rapidamente è stato adottato anche dai costruttori europei ed è diventata la marcatura che oggi contraddistingue le gomme invernali, non ufficiale più affidabile della sigla M+S in quanto viene rilasciata solo se il pneumatico supera determinate prove in condizioni di strada innevata e ghiacciata.

Dove si trova il fiocco di neve

Il simbolo del fiocco di neve – che riproduce il disegno stilizzato di un fiocco posto all’interno del profilo di una montagna con tre punte – lo si trova sul fianco del pneumatico, insieme alla sigla M+S, e la marcatura è riportata in genere nella scheda tecnica del prodotto, proprio per specificare che si tratta di una gomma termica a tutti gli effetti. Chi intende acquistare pneumatici invernali online, deve dunque assicurarsi che sia presente il simbolo del fiocco di neve, che contraddistingue appunto questa tipologia di coperture, mentre la marcatura M+S si può trovare pure nei pneumatici all season, che non sono invernali ma hanno bisogno di tale sigla in termini legislativi per poter circolare durante l’inverno. L’auspicio da parte degli addetti ai lavori è che si intervenga a livello normativo per superare la marcatura M+S, considerata ormai obsoleta e insufficiente a classificare le gomme invernali e che può risultare addirittura fuorviante per i meno esperti.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *