Gomme termiche M+S d’estate: sono previste multe?

Gomme termiche M+S estate

Bisogna assolutamente evitare di usare gomme termiche in estate: è questo ciò che tutti i gommisti e le officine ripetono ogni anno agli automobilisti al momento del cambio stagionale dei pneumatici, quando si passa dagli invernali (detti, appunto, anche termici) agli estivi. Infatti mantenere a bordo gomme M+S d’estate può essere molto pericoloso perché aumenta considerevolmente il rischio di incidenti a causa della scarsa efficienza delle coperture, a ciò poi si aggiungono le eventuali sanzioni in caso di controlli. Sono previste multe se si usano gomme termiche M+S in estate? Sì, però ci sono pure delle eccezioni “tipicamente” normative che rendono il quadro più complesso, come spesso avviene in Italia quando si parla di leggi e della loro applicazione. Ecco perché serve fare chiarezza.

Cosa sono le gomme M+S e quando sostituirle

La sigla M+S contrassegna i pneumatici destinati all’utilizzo nel periodo invernale, quindi solo le gomme termiche e le quattro stagioni sono dotate di tale dicitura. Con le all season è permesso circolare tutto l’anno, quindi non si avranno problemi nell’eventualità di controlli, mentre il discorso è diverso per le gomme invernali che secondo la normativa valida a livello nazionale devono essere sostituite ogni anno a partire dal 15 aprile con le estive (è previsto un mese di tolleranza, quindi il limite ultimo per il cambio è il 15 maggio). Tale sostituzione è obbligatoria, ma esiste un’eccezione normativa: possono essere lasciate a bordo del veicolo le gomme M+S in estate se il loro indice di velocità è pari oppure superiore a quello indicato dal libretto di circolazione per le coperture estive. In questo caso, dunque, si è perfettamente in regola in caso di controlli.

Quando sono previste le multe

Si è al riparo anche da eventuali sanzioni, in quanto si sta rispettando ciò che viene richiesto per quel che riguarda l’indice di velocità dei pneumatici. Tuttavia si potrebbe obiettare che le gomme termiche non sono totalmente sicure in estate e quindi non si stanno osservando le condizioni minime di sicurezza per poter circolare. A livello normativo nel nostro Paese si tende spesso a creare confusione, ecco perché il consiglio è quello di azzerare totalmente i rischi e procedere per tempo al cambio invernali-estive. Le multe previste per chi monta pneumatici M+S in estate (con codice di velocità inferiore a quello indicato) vanno da un minimo di 422 euro sino ad un massimo di 1695 euro, inoltre alla sanzione amministrativa può anche aggiungersi il ritiro della carta di circolazione

I rischi delle gomme invernali in estate

Ben più delle multe, però, a scoraggiare gli automobilisti dall’usare le gomme invernali M+S in estate dovrebbero essere i rischi che si corrono con coperture che possono diventare estremamente inefficienti e addirittura pericolose. Questi pneumatici sono infatti realizzati per funzionare al meglio con le basse temperature, la loro mescola è più morbida e il caldo estivo provocherebbe un consumo rapido e anomalo, facendo perdere grip al battistrada. Un dato serve a capire quali sono le conseguenze di tale usura eccessiva: gli spazi di frenata delle gomme invernali in estate aumentano addirittura del 20% rispetto a quelle estive. Non solo, la copertura rischia di sfaldarsi letteralmente per via delle temperature elevate, causando problemi ed enormi rischi pure a basse velocità. Si accresce perciò il pericolo di incidenti e una volta sostituite le gomme danneggiate dall’uso improprio dovranno essere buttate via e non si potranno dunque riutilizzare, comportando un esborso di denaro consistente. 

 

Cambiare i pneumatici invernali secondo le scadenze stabilite mette al riparo da rischi inutili e da spese che possono essere “pesanti”, fra multe e sostituzione di gomme non previste a causa dell’usura precoce o perché danneggiate. Il costo del doppio cambio stagionale (da invernali ad estive in primavera, l’operazione inversa in autunno) può essere ridotto se si utilizzano due set di cerchioni differenti, uno per le gomme termiche e l’altro per quelle estive. Sostituendo la ruota completa, infatti, si risparmia e inoltre se si ha dimestichezza, tale intervento può essere svolto pure in autonomia, poiché è uguale al cambio gomme che si effettua in caso di foratura.

Leggi anche: Quanto costa cambiare gli pneumatici?

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *