Saranno 85 i milioni di auto a guida autonoma immatricolati nel 2035

La guida autonoma delle auto ben presto diverrà una realtà ben consolidata a livello mondiale, visto che nel 2035 sono previsti (secondo uno studio di Navigant Research) ben oltre ottantacinque milioni di veicoli immatricolati di questo tipo.

Gli ottantacinque milioni di veicoli autonomi futuristici.

Questa è l’ipotetica cifra relativa ai veicoli autonomi che verranno immatricolati nel 2035: è questa la cifra che è stata stimata da Navigant Research, che si occupa di analizzare il mercato della tecnologia.

Secondo l’ente infatti, il boom delle automobili autonome, ovvero che saranno dotate di chip e sensori che permette al veicolo di percorrere strade senza l’intervento dell’autista, nel 2035 arriverà a quella cifra.

Questo per un semplice motivo: l’innovazione tecnologica, soprattutto nelle automobili, è un dato che riesce ad attirare tantissimo la clientela e gli amanti delle automobili, che sicuramente non si faranno sfuggire la possibilità di salire su un veicolo che possiede una funzione innovativa del genere.

Tale dato sarà molto vicino a quello registrato nel 2013 per quanto riguarda le automobili classiche: il piacere di sedersi su un veicolo e dedicarsi ad altre attività sarà in grado di far rinascere il mercato automobilistico, seppur tra vent’anni.

L’evoluzione dei veicoli autonomi.

A riflettere sull’affermazione espressa dall’ente, che riguarda un dato molto importante, ovvero l’immatricolazione di ottantacinque milioni di veicoli autonomi, è stata commentata seguita da una previsione sulle prossime evoluzioni di questa tipologia di veicolo.

Secondo Navigant Research infatti, la prossima fase evolutiva di questi particolari veicoli si registrerà tra cinque anni, ovvero nel 2020, anche se non è ben chiaro quale sarà l’aspetto tecnologico che verrà implementato sulle nuove automobili.

Il primo veicolo con guida automatica invece dovrebbe vedere la luce attorno al 2025, ovvero tra dieci anni: da quel momento in poi si vivrà un periodo di espansione e boom dei nuovi veicoli, fino ad arrivare alla cifra di ottantacinque milioni di veicoli autonomi che verranno immatricolati tra quindici anni.

Si tratta di previsioni che hanno comunque una base ben solida nella realtà, visto che le case automobilistiche stanno lavorando sui primi prototipi di veicolo automatico, le cui funzioni sono ancora molto limitate.

Auto autonome e governi mondiali.

Sempre secondo Navigant Research, gli ottantacinque milioni di auto che dovrebbero venire immatricolati nel 2035 offriranno agli autisti che acquisteranno questo veicolo, un livello di sicurezza veramente elevato.

Questo sarà frutto dei vari meccanismi, sensori, software e chip che verranno inserite nell’auto, i quali lavoreranno in maniera precisa offrendo, la possibilità all’autista di potersi dedicare ad altre attività mentre si trova a bordo dell’auto.

Essendo le strade molto più sicure, visto che i sensori saranno in grado di regolare la velocità dell’auto ed altri aspetti, i governi mondiali di tutto il mondo non rimarranno con le mani in mano.

Secondo Navigant Research, saranno stanziati dei fondi particolari per rendere ancor più tecnologici questi veicoli ed inoltre è possibile che vengano realizzati anche dei fondi che permetteranno, ai clienti che vogliono acquistare questi veicoli, di poter compiere tale azione senza dover compiere grossi sacrifici di tipo economico.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *